A cosa serve

L'Osteopatia parte dal presupposto che esiste correlazione tra forza di gravità e funzionamento armonico del corpo umano.

L'Osteopatia parte dal presupposto che esiste correlazione tra forza di gravità e funzionamento armonico del corpo umano. Infatti attraverso un tocco sensibile e deciso, l'osteopata agisce per liberare il corpo dalle sue restrizioni e riallineare la postura correttamente rispetto al campo di gravità, rendendola al contempo più armonica ed equilibrata.

Dato che il metodo osteopatico considera il corpo nel suo insieme, i benefici che se ne possono trarre si riflettono su tutta la persona: sui dolori in genere, sul modo di muoversi, sullo stato emotivo. I suoi obiettivi sono quindi di aumentare il benessere individuale, rendere più fluido ed efficiente il movimento, migliorare la coscienza del proprio corpo.

Perciò l'Osteopatia è per tutte le età e si rivolge ad ogni persona interessata alla propria ricerca del benessere, anche in misura preventiva. É un ottimo supporto per dare sollievo ad artrosi, mal di schiena, dolori cervicali, articolari e viscerali in genere, per ridurre lo stress, migliorare la postura e per ottimizzare le prestazioni atletiche ed artistiche.

Essa può aiutare i bambini e gli adolescenti nel loro percorso di crescita, ma anche i neonati (vedere scheda sotto). Risulta un valido supporto per le donne in stato di gravidanza e post-parto. Inoltre, si aiutano gli anziani nel ridare elasticità ai tessuti, riducendo sensibilmente le limitazioni del movimento dovute all'età.

L'Osteopatia, per definizione della stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, rientra tra le medicine complementari (OMS, 2010), non alternativa, alla medicina ufficiale.

Nasce focalizzandosi principalmente sull'apparato muscolo-scheletrico. La lunga storia di questa disciplina, ha però strutturato e codificato diverse procedure diagnostiche basate su test manuali e palpatori, che interessano il corpo nella loro completezza (ossa, muscoli, visceri, sistema respiratorio, nervoso, etc), per questo possiamo dire che l'osteopata si occupa di far ritrovare al proprio paziente l'efficienza, l'abilità e l'armonia che il corpo ha perduto nel momento stesso della malattia.

Per chi entra per la prima volta a contatto con un osteopata, l'esperienza può definirsi unica, si avrà la possibilità di comprendere come il nostro corpo funzioni nella propria interezza, seguendo una logica d'insieme, che unisce ossa e viscere, tessuto nervoso e sistema respiratorio.

Il normale consulto osteopatico, include, la storia dettagliata dei sintomi del paziente, le eventuali tappe chirurgiche ed anche i traumi e gli interventi subiti. Da qui si inizia ad investigare tramite test percettivi, palpatori e dinamici, alla ricerca di possibili tensioni e/o blocchi muscolo-scheletrici, che spesso sono la causa di sintomi dolorosi.

Le principali cause od affezioni curate con l'Osteopatia sono:

Testo coperto da copyright ©